17 apr 2015

Den lille Havfrue


"Her longing to see the world above was so great she felt as if she would cry. But a mermaid has no tears, and therefore she suffers so much more."

"Se avesse potuto piangere, chissà quante lacrime avrebbe versato! Ma gli abitanti del mare non piangono, e per questo soffrono di più degli uomini."

Den lille Havfrue
Hans Christian Andersen
1837
p.33

12 apr 2015

Prodotti per la base bio/naturali: la mia esperienza


Il primo prodotto per la base naturale su cui ho messo le mani è stato il fondotinta minerale di Neve Cosmetics, un classico. Lo trovo un prodotto valido, sicuramente da provare, ma, per questioni di abitudine e di preferenza personale, io non mi ritrovo ad utilizzarlo molto spesso. In generale prediligo i fondotinta liquidi o in versione compatta, per me più pratici. Avevo provato anche un campioncino della versione High Coverage sempre di Neve Cosmetics, non mi aveva convinto particolarmente, ma vorrei dargli una seconda chance. 

Due anni fa circa mi sono decisa a testare qualcosa di diverso e ho acquistato il fondotinta cremoso di Benecos. Nonostante le mie prime impressioni nel complesso positive, con l'andare del tempo ho capito che non è il fondotinta che fa per me. E, soprattutto, che esistono prodotti per la base nettamente migliori. Ha una coprenza medio-alta, un effetto non molto naturale, completamente opaco che dura a lungo. La stesura è piuttosto difficile e purtroppo tende ad evidenziare tutte le zone più secche del viso. Personalmente non lo ricomprerei.

Il terzo prodotto che ho provato è il fondotinta a lunga tenuta di SO'BiO. La consistenza è cremosa, si stende molto più facilmente rispetto a quello di Benecos, nonostante sia comunque un prodotto un po' pastoso. Dona un'ottima coprenza, l'effetto è opaco e dura a lungo senza lucidare la zona T se fissato con una buona cipria, ma anche questo fondotinta sulla mia pelle mista tende purtroppo ad evidenziare le pellicine e tutte le zone più secche del viso. L'ho utilizzato comunque tranquillamente fino alla fine e nel complesso devo dire che mi sono trovata bene, è tutto un altro mondo rispetto al fondotinta di Benecos.

La BB Cream in versione leggera di SO'BiO è stata una delusione per me. Prima di tutto ho sbagliato la colorazione prendendo la 02 (la più scura) che fa evidentemente a pugni con il mio incarnato. Lucida in fretta la zona T, la durata è bassa, svanisce o si trasforma in chiazze nel corso della giornata. Unica cosa positiva: la consistenza fluida che rende la stesura del prodotto molto piacevole. Sono riuscita a finirla mischiandola con il fondotinta di SO'BiO. Su di me, l'effetto di questi due prodotti mischiati insieme è davvero ottimo, ho trovato il giusto mix: una coprenza decente senza risultare troppo pesante sul viso, una buonissima durata e, in più, la colorazione giusta per me. Non vi consiglio di acquistarli entrambi esclusivamente per mischiarli insieme, ma se li avete e non vi convincono usati singolarmente, provate a utilizzarli insieme e fatemi sapere che ne pensate!

L'ultimo prodotto per la base naturale che ho acquistato è la BB Cream di Benecos, che sto usando da qualche mese. Nel complesso è un prodotto con cui mi trovo bene, ma che devo utilizzare con qualche accortezza. Prima di tutto, la pelle deve essere ben idratata, altrimenti l'effetto è davvero orribile su di me, specialmente ai lati del naso e sulle aree più screpolate del viso. Seconda cosa, essendo un prodotto che tende a seccarsi immediatamente durante l'applicazione, bisogna stenderlo per zone, non tutto in una volta, non è infatti la classica BB cream che vi potete spiattellare sul viso in due secondi quando andate di fretta. La durata è davvero buona, mi piace anche l'effetto opaco che personalmente cerco e preferisco, avendo la pelle mista. Per ora la sto utilizzando spesso e volentieri, non mi ha fatto uscire brufoletti o imperfezioni varie, ma non credo la ricomprerei. 

Come ho detto anche nel video, personalmente non riacquisterei nessuno di questi 5 prodotti perché non mi hanno colpito così positivamente da non riuscire a starci senza. Sono curiosa, però, di provare altri prodotti per la base bio, quindi tutti i vostri consigli a riguardo sono come sempre ben accetti! 


09 apr 2015

Siero purificante di Biofficina Toscana

Il siero purificante di Biofficina Toscana mi ispirava da tempo. È un prodotto certificato ICEA che promette di ridurre le imperfezioni e restringere i pori grazie all'azione di ingredienti efficaci e naturali, tra i quali l'olio essenziale di limone e l'olio essenziale di rosmarino. Io l'ho acquistato su EccoVerde al prezzo di 13,89€ per 30 ml.

L'INCI, per chi fosse interessata, è questo: Aqua [Water], Glycerin, Propanediol, Pistacia lentiscus (Mastic) gum, Lecithin, Arctium lappa root extract *, Urtica dioica (Nettle) extract *, Salvia officinalis (Sage) leaf extract *, Achillea millefolium extract *, Betaine, Benzyl alcohol, Xanthan gum, Glyceryl oleate, Coco-glucoside, Citrus medica limonum (Lemon) peel oil *, Rosmarinus officinalis (Rosemary) leaf oil *, Tocopherol, Benzoic acid, Decyl glucoside, Dicaprylyl ether, Dehydroacetic acid, Limonene, Sodium hydroxide, Citral.  *da agricoltura biologica

L'ho finito da poco, utilizzandolo con costanza, di giorno e di notte, sia da solo sia mischiato alla crema viso. Ha una consistenza molto fluida e un profumo piuttosto forte, agrumato, che a me personalmente piace. Cosa ne penso? Di sicuro non è un prodotto totalmente inutile, ho notato infatti una lievissima riduzione dei pori dilatati sulle guance, vicino al naso. A parte questo, però, non ho visto altri effetti. Niente riduzione visibile dei punti neri o attenuazione della lucidità sulla tanto amata zona T. Senza dubbio è un prodotto piacevole da utilizzare, ma, come ho detto anche nel mio ultimo video sui prodotti finiti, personalmente non spenderei altri 13,89€ per ricomprarlo. 

Voi l'avete provato? Cosa pensate dei prodotti di Biofficina Toscana?