26 feb 2016

Review: Shampoo delicato per lavaggi frequenti Bioearth

Forse lo saprete se mi seguite già da un po': i miei capelli sono fini, lisci, con poco volume e tendono a sporcarsi molto in fretta. Dopo anni di esperimenti e di battaglie al cuoio capelluto grasso, ho capito finalmente cosa funziona su di me. La mia haircare routine è molto semplice e si può riassumere in pochi punti:

1. Da qualche anno utilizzo prodotti con ingredienti decenti e cerco di evitare tensioattivi troppo aggressivi e i tanto odiati siliconi e parabeni.
2. Preferisco lavare i capelli molto spesso, anche tutti i giorni se necessario, ma usando i prodotti giusti. 
3. Utilizzo pochissimo shampoo e lo diluisco sempre con molta acqua prima di applicarlo sulla cute. Faccio sempre solo un’unica passata, massaggiando bene e risciacquando a lungo.
4. Prediligo shampoo delicati per lavaggi frequenti, ma una o due volte a settimana utilizzo un prodotto un po’ più sgrassante per purificare a fondo il cuoio capelluto (il mio preferito per dare una botta di volume e lucentezza alla mia chioma resta Big di Lush).
5. Applico poco balsamo o maschera idratante dopo ogni lavaggio, esclusivamente sulle lunghezze e sulle punte. 

Niente di particolarmente rivoluzionario, me ne rendo conto, ma questi piccoli accorgimenti su di me fanno la differenza. 
Da un po’ di tempo a questa parte sto usando lo shampoo per lavaggi frequenti di Bioearth con grande soddisfazione. È assolutamente delicato come dice di essere, lo consiglio anche a chi ha un cuoio capelluto sensibile perché lava bene senza irritare la cute, lasciando i capelli puliti e morbidi. Subito dopo averlo utilizzato, sento comunque la necessità di applicare sempre un balsamo per districare le lunghezze (i miei capelli si annodano molto facilmente, purtroppo). Come ho specificato prima, diluisco poco prodotto con dell’acqua e poi applico il tutto sui capelli, non fa molta schiuma, ma il potere pulente è comunque assicurato. L’INCI è quasi totalmente verde: è formulato con l’80% di gel di aloe vera e tra gli ingredienti spiccano olio di jojoba, olio di argan, pantenolo e proteine del grano. 
Costa circa 9€, ma all’interno ci sono ben 250ml di prodotto. Se lo utilizzate alternato ad altri shampoo e se lo diluite ad ogni lavaggio come faccio io, vi assicuro che vi durerà molto a lungo, anche perché ne basta davvero pochissimo. Lo consiglio se avete una tipologia di capello simile alla mia e siete alla ricerca di un ottimo shampoo per lavaggi frequenti da alternare di tanto in tanto a qualcosa di più pulente.

Promosso a pieni voti!

21 feb 2016

3 detergenti viso purificanti per pelle mista/impura

Se siete alla ricerca di un buon gel detergente viso e avete una pelle mista/impura, questo post fa per voi. Oggi, infatti, vi parlerò di 3 prodotti che consiglierei a chi possiede una tipologia di pelle simile alla mia e che svolgono la stessa identica funzione: detergere alla perfezione, rimuovendo sebo e impurità.


Il primo prodotto di cui voglio parlarvi è il detergente viso purificante di Lovea. L'ho ricomprato per la seconda volta, lo trovo da Oviesse ad un prezzo di 4,99€ per 150 ml. Mi piace perché dopo averlo utilizzato sento il viso pulito in profondità, ma senza l'odiosa sensazione di pelle che tira. La consistenza è quella di un gel che a contatto con l'acqua crea una morbida schiuma. Il profumo è fresco, non fastidioso. All'interno ha il 97% di ingredienti di origine naturale, tra i quali l'argilla bianca che aiuta a purificare a fondo, è inoltre senza PEG, siliconi, parabeni e phenoxyethanol. 
Di seguito trovate l'INCI completo, che ho trascritto io a mano  copiandolo direttamente dalla confezione, perché in giro su internet ho trovato solo la vecchia formulazione. Non è tra i più verdi in circolazione, me ne rendo conto: Aqua (water)ammonium lauryl sulfatecocamidopropyl betaineglycerindecyl glucosidetriethanolamineacrylates/c10-30 alkyl acrylate crosspolymerparfum (fragrance)kaolin, sodium chloride,        imidazolidinyl urea, chlorhexidine digluconate benzoic acid, menthol, tetrasodium glutamate diacetate, magnesium nitrate, sodium glycolate, trisodium ntamethylchloroisothiazolinonemagnesium chloridemethylisothiazolinone, sodium formate, sodium hydroxide.  

Il secondo prodotto è il gel detergente viso purificante di Delidea. Questo, su di me, è il meno delicato e più sgrassante, infatti per il momento lo utilizzo una volta ogni tanto, solo quando sento che la mia pelle ne ha bisogno. Apprezzo molto la pratica confezione dotata di dosatore, che rilascia la giusta quantità di prodotto (forse anche troppa, ne basterebbe addirittura la metà).  La consistenza è sempre quella di un gel, ma più denso rispetto agli altri due. Il profumo di mela verde è piuttosto forte, a me personalmente non infastidisce perché una volta risciacquato non si sente più. L'ho preso da Oviesse ad un prezzo di 6,99€ per 200 ml di prodotto. Ecco l'INCI completo, totalmente verde, che ho trovato sul forum saicosatispalmi: 



Per ultimo, vi parlo del gel detergente viso al cetriolo di NaturaLine, reperibile da Conad ad un prezzo di 4,20€ per 150 ml. Tra i tre, credo che questo sia il più delicato sulla mia pelle, tanto che posso utilizzarlo sia di mattina che di sera senza alcun tipo di problema. Ogni tanto mi piace usarlo con la konjac sponge, ne metto giusto una goccia e passo la spugnetta umida sul viso con movimenti circolari: in questo modo, detergo ed esfolio delicatamente la pelle in pochi secondi e il risultato è ottimo. Ho trovato l'INCI sempre su saicosatispalmi:


Nonostante su tutte le confezioni sia specificato che sono prodotti adatti ad un utilizzo quotidiano, io personalmente vi suggerisco di non usarli ad ogni lavaggio e di alternarli in ogni caso ad altri detergenti più delicati, in modo da non sgrassare e irritare troppo la pelle.

Avete provato qualcuno di questi prodotti? Che ne pensate?


19 feb 2016

Prime impressioni Blush Tuesday Rose - Neve Cosmetics


Vi dico solo che è stata dura sceglierne solo uno. Dopo intensa attività di swatchaggio, tra tutti i nuovi 7 blush in crema di Neve Cosmetics io ho scelto Tuesday Rose, un bellissimo rosa corallo. Ero tentata da qualcosa di diverso dal mio solito (Friday Rose, rosa beige scuro) e non escludo di farci un pensierino magari più avanti, ma per il momento ho deciso di optare per il classico colore che utilizzo praticamente tutti i giorni.

Questi blush sono proprio così come me li immaginavo: deliziosi. Il packaging è troppo carino e anche la gamma di colori a mio parere merita. Pur essendo blush in crema, la consistenza è piuttosto asciutta e non è la stessa dei prodotti in crema a cui sono abituata: la loro particolarità è infatti di possedere una formula cream-to-powder, nota positiva poiché permette al prodotto di non "viaggiare" troppo sul viso e di fissarsi in fretta. A me piace stenderlo direttamente con i polpastrelli, si sfuma facilmente e su di me la durata è davvero buona. Il finish è totalmente opaco, anche questo lo ritengo personalmente un punto a favore. Tuesday Rose è, secondo me, uno di quei colori passepartout, adatto sia a trucchi veloci da tutti i giorni sia a look più elaborati per le uscite serali. L'effetto è molto naturale, dona un colorito sano e luminoso. Per il momento non posso far altro che consigliarvi di dare un'occhiata a questi blush, se ancora non aveste provveduto!

Prezzo: 10,90€ (io l'ho preso in promozione a 8,90€) per 4 ml di prodotto. 

17 feb 2016

NARCOS

Inizio dicendo che io sono una persona facilmente impressionabile. Sì, sono una di quelle che si copre gli occhi con la mano non appena sale la tensione e percepisco che qualcuno sta per ammazzare qualcun altro. E in Narcos tutto ciò succede molto spesso, come immaginerete, a volte tutto d’un tratto e senza preavviso. Eppure, nonostante sulla carta Narcos non faccia assolutamente per me (troppo sangue, torture e scene crude), nella realtà è secondo me la miglior serie tv uscita nell’ultimo periodo. Le 10 puntate passano velocissime, senza accorgervene verrete catapultati nella Colombia di inizio anni Ottanta, il regno del Cartello di Medellin. Scoprirete le origini del narcotraffico e l'ascesa al potere di Pablo Escobar, tra terrorismo e corruzione, al grido di plata o plomo (soldi o piombo). Tutto ciò vi verrà raccontato direttamente da uno dei protagonisti, el gringo Steve Murphy, l'agente della DEA incaricato di incastrare Pablo


Vi appassionerete talmente tanto a questa serie tv che, increduli, domanderete a Google se ciò che vedete rispecchia davvero la realtà di quell’epoca (è una riproduzione purtroppo molto fedele). Guarderete con interesse tutti gli altri documentari sull’argomento che Netflix vi propone e inizierete a parlare anche al vostro cane con accento spagnoleggiante. Sì, perché i dialoghi sono quasi totalmente in lingua spagnola, cosa che vi permette di entrare ancora di più nella storia.

Insomma, è una serie tv senza mezze misure, cruda, brutale e terribilmente reale. Non lasciatevela scappare. 

15 feb 2016

Cercare casa: qualche consiglio

Quando ci si mette alla ricerca di una casa, bisogna tenere in considerazione che, molto spesso, sarà un percorso lungo e tortuoso. Dovrete fare i conti con decisioni che vi sembreranno più grandi di voi, dovrete cercare di fidarvi degli agenti immobiliari, dovrete informarvi su planimetrie catastali e cose del genere, ma soprattutto dovrete tenere mille occhi aperti. Da qualche mese a questa parte, io e il mio ragazzo siamo alla ricerca di un appartamento e speriamo di dare qualche consiglio a chi si trova nella nostra stessa situazione (se preferite, qui sotto trovate il video che abbiamo girato a riguardo).


Prima di tutto, la scelta fondamentale: decidete se acquistare o andare in affitto. Se optate per l' acquisto, sarà necessario prendere un appuntamento con la vostra banca e definire il piano di mutuo. Tutto dipende dalla vostra situazione economica e lavorativa, in alcuni casi potrete aver bisogno di un garante (i genitori, per esempio). In linea generale, posso dirvi che per quanto riguarda i tassi di interesse ci troviamo in un periodo piuttosto favorevole.

Poi, è importante fissare un budget da non oltrepassare, in questo modo potrete indicare all'agente immobiliare entro quale cifra stare, senza che perdiate entrambi tempo con immobili troppo costosi. Allo stesso modo, sarà tutto molto più facile se avrete le idee chiare sulla vostra tipologia di casa ideale (appartamento, monolocale, bifocale, casa a schiera, con giardino e così via). 

Ci sono tre principali canali di ricerca: l'agenzia immobiliare, la ricerca su internet e la ricerca sul campo. In caso di agenzia, ricordate che vi faranno firmare il cosiddetto "foglio di visita" e richiederanno circa il 3% del valore dell'immobile qualora l'acquisto andasse a buon fine. Per quanto riguarda la ricerca su internet, vi consiglio Immobiliare. it, Casa.it e Subito.it, ma esistono tantissimi altri siti validi. In alternativa, potete andare direttamente nella zona che vi interessa e cercare i cartelli "vendesi" o "affittasi", tirare giù il numero e chiamare direttamente il costruttore o il proprietario.

Prima di firmare qualsiasi cosa e di impegnarvi seriamente, pensateci trecentocinquantamila volte. Non preoccupatevi se l'agente immobiliare insiste affinché l'affare si chiuda in fretta, il più delle volte vi metterà pressione dicendo che ci sono tante altre persone interessate: vendere è il suo lavoro, ricordatelo. Analizzate attentamente le carte catastali, fate attenzione ai dettagli, portate i genitori o altre persone di cui vi fidate a vedere la casa e chiedete consiglio a persone che lavorano in questo campo. Non lasciate nulla al caso: l'esposizione è a nord/sud? In che condizioni sono i muri esterni e interni? Ci sono abbastanza finestre? La mansarda è abitabile o solo praticabile? Chi sono i vicini? A quanto ammontano le spese condominiali? Potrei continuare all'infinito. 

Sarà normalissimo andare a vedere decine e decine di case. Siate spietati, se d'impatto non vi convince qualcosa per qualsiasi motivo, è difficile che cambierete idea. Più ne vedrete, più vi renderete conto di quali siano i vostri gusti. Ascoltate le opinioni di chi vi sta accanto, ma non lasciatevi influenzare troppo. Alla fine in quella casa dovrete viverci voi e nessun altro.

P.S.: Noi siamo ancora alla ricerca, avremo visto una quarantina di appartamenti ormai. Teniamo le dita incrociate :) 

05 feb 2016

Review: Flat Perfection di Neve Cosmetics

Sono passati quasi tre mesi (what?!) dall'ultima #reviewdelvenerdì, ma rieccomi qui, finalmente! 

Dunque, oggi parliamo di un prodotto di make-up naturale che non abbandonerò facilmente: il Flat Perfection di Neve Cosmetics. Sì, lo so, arrivo in ritardissimo. Ci sono persone che parlano bene di questo fondotinta da anni, ma io ho i miei tempi e l'ho scoperto solo di recente. Quindi, se l'avete già provato e vi è piaciuto, prendete questo post come una sorta di promemoria e considerate di riacquistarlo per il periodo estivo. Se, in alternativa, non l'avete ancora provato e magari vi incuriosisce, spero che la mia opinione vi sia utile! 

Questo prodotto mi piace perché ha tutti i pregi del fondotinta minerale, ma in un formato mille volte più pratico che, per le più pigre o per chi va di fretta, fa la differenza. Uniforma perfettamente l'incarnato, dona un risultato naturale e soprattutto non evidenzia le zone più secche e screpolate del viso. Il finish è matt e l'effetto opaco su di me dura molte ore. La coprenza è medio-bassa, nel caso di brufoletti o rossori molto evidenti io mi devo aiutare con un correttore liquido. Per le serate speciali o se preferite una base più coprente, mi è stato consigliato di abbinarlo ad un fondotinta liquido (per esempio il fondotinta sublime di PuroBio) e utilizzarlo al posto della cipria. Personalmente vi consiglio di applicarlo con una classica spugnetta da cipria o con un pennello a setole piatte, come il Flatbuki. 

Mi pento di non averlo acquistato prima e sono sicura che sarà il mio fondotinta dell'estate. 

Prezzo: 14,90€
Reperibilità: online (su nevecosmetics.it e altri siti di ecobio cosmesi) e in bioprofumeria. 
INCI: Talc, Mica, Silica, Titanium Dioxide (Titanium Dioxide), Octyldodecyl Stearoyl Stearate, Lauroyl Lysine, Zinc Stearate, Cetearyl Ethylhexanoate, Caprylyl Glycol, Aluminum Hydroxide, Retinyl Palmitate, Tocopheryl Acetate, C.I. 77491 (Iron Oxide), C.I. 77492 (Iron Oxide), C.I. 77499 (Iron Oxide).